Vivo in una città, Bergamo, dove la tradizione dei Burattini è forte e ben radicata. Come genitori orobici, immagino avremo tutti partecipato a qualche spettacolo di Burattini da bambini, ora ricomincia il ciclo con i nostri figli. Io ho vividi ricordi dei Burattini in Piazza Vecchia a Città Alta, in estate, ed ovviamente ci sono stata anche con la mia bambina una domenica pomeriggio. Posso affermare che si è fatta delle grasse risate nel momento delle ‘classiche bastonate’…. credo saprete di cosa sto parlando! Era piccola, ma si era molto divertita. Poi le è capitato di partecipare ad altri spettacoli, una volta è andata con la nonna ad una festa sportiva all’oratorio di San Tomaso ed è tornata a casa felicissima! Ora è lei a provare a realizzare qualche esibizione in casa. Si chiude in camera e con cannucce, carta, forbici, scotch e pennarelli organizza, crea ed allestisce i suoi show. Il fratello partecipa alla messa in scena, soprattutto quando arriva il Dinosauro! Ovviamente sono Burattini inventati da Greta, non sono certo basati sugli originali, ma hanno un loro senso e soprattutto i bambini si divertono.

TEATRINO HAND MADE

Da mamma vi dico, tra il tempo di creare e poi quello di esibire, trascorrono un paio di ore in pace ed armonia. A volte non si sa più cosa fare con i propri figli per passare il tempo, me ne rendo conto, in particolare durante i week-end piovosi, quando sono a casa annoiati. Realizzare un teatrino casalingo, è un consiglio per chi, come me, deve pur far finire la giornata con due piccoli energetici a cui badare!
In ogni caso sta per ricominciare la stagione dei veri Burattini, ci saranno moltissimi posti dove potremo andare a vederli! Vi consiglio di andare ad assistere insieme ai bambini ad uno spettacolo, magari poi avrete modo di partecipare ad un teatro casalingo molto divertente e speciale!!! E comunque anche questa è un’Arte, magari poco pubblicizzata, ma fare un vero burattino e poi usarlo in uno spettacolo, è assolutamente una forma artistica e creativa, da non sottovalutare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *