Aperto da poco, finalmente queste strutture stanno prendendo vita in varie città, Verona è davvero vicina a noi, quindi perché non provare a prenotare una visita? Gli spazi sono ampi, le attività davvero divertenti, sia per noi famiglie che per le scolaresche, infatti lo propongo come un’uscita didattica interessante alle maestre.
Vengono organizzati diversi laboratori, molteplici attività, tutte basate sul desiderio di avvicinare bambini ed adulti al mondo STEAM (Science, Technology, Engineering, Art, Mathematics). Quindi non solo Arte, ma l’intero e complesso mondo della conoscenza e dell’istruzione museale. Ho visitato lo scorso anno il MUBE di Milano, le fondamenta rimangono le stesse anche in questa struttura, si vuole offrire ai piccoli ed ai loro accompagnatori un’esperienza ludica e conoscitiva nello stesso tempo. Il ruolo dell’insegnante/genitore è fondamentale, devono partecipare assieme ai bambini a tutte le attività proposte.
Il Gioco è utilizzato per la comprensione di temi scientifici e non. E’ il mezzo di cui si serve lo staff per far comprendere ai nostri cuccioli argomenti difficili, ma più facili, se vissuti in modo divertente.
Considerate che l’ingresso è a numero chiuso e su turni, assolutamente necessario prenotare per essere sicuri di poter entrare.
Il Children’s Museum Verona è composto da un’area principale con attività esperienziali, la zona Museum vera e propria, e da una zona laboratoriale, il ThinkLab. Le due zone si sviluppano per 650 mq in totale e sono pensate per far interagire l’adulto e il bambino con le diverse installazioni.
Esiste anche una specifica area per bambini 0-3 anni.


L’attività Mungi la Mucca è uno spasso, vestono i bambini da fattori e gli fanno mungere davvero una mucca (finta). Poi vedrete la Parete Meccanica fatta di ingranaggi, carrucole, leve, nastri trasportatori e la Galleria di Luce. Nella Fun Zone si nuota nelle palline e poi mille altre zone da visitare e dove poter giocare.
Una possibile esperienza da vivere, per imparare qualcosa, divertendosi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *